I cambiamenti climatici in atto e la crescita della popolazione, passata da tre a sette miliardi dal 1960 a oggi, impongono di ripensare un’agricoltura più produttiva e al tempo stesso più sostenibile.  L’agroecologia potrebbe essere una soluzione. La diversificazione delle culture, la ricerca di nuove sementi e una riduzione dello spreco del cibo si presentano come alcune delle risposte più promettenti.

Risorse fondamentali come terreno, acqua, suolo e fonti energetiche sono state gestite male, al punto da compromettere in modo irriversibile la sostenibilità dei nostri sistemi di produzione, e da minacciare la sicurezza alimentare globale. È quindi necessario ripensare e implementare il nostro sistema agricolo.

L’approccio agroecologico, modellato sul rispetto della biodiversità, si integra efficacemente con altre misure più sostenibili e di salvaguardia ambientale  come un uso più efficente dell’acqua, l’implementazione di tecniche innovative, l’utilizzo di nuove forme di energia e l’adozione di regole comuni per ridurre lo spreco di cibo.

Altri fattori che mettono a rischio la produzione agricola sono le mode alimentari dettate dal mercato. Ne sono un esempio la quinoa, cereale tradizionale della Bolivia, o il riso coltivato nell’Himalaya indiano.

L’aumento dei prezzi della quinoa, legato all’incremento della richiesta, ha inciso sul cambiamento delle abitudini alimentari delle fasce di popolazione meno abbienti dello stato sudamericano. D’altra parte, l’intensificazione della produzione di quinoa in zone dove la sua coltivazione è avvenuta per secoli con tecniche integrate con il contesto ambientale, sta portando a forti disequilibri nella gestione delle risorse naturali.

È necessaria dunque una discussione su quale sia un modello produttivo sostenibile, e identificare il ruolo che possano svolgere in questo percorso l’innovazione e la tecnologia, individuando strumenti che siano accessibili a tutti dal punto di vista economico, ambientale e sociale.

 

Materiali di approfondimento

Clicca sulle immagini, accederai ai contenuti che hanno alimentato il dibattito sul tema Il futuro della produzione agricola


Incontri scientifici

Locandina_Sprechi-AlimentarilocandinabogotadefwebLOCANDINA_COLLOQUIO

 

 

 

 


Pubblicazioni digitali

 

traccesen

cover11cibo_buonocover11

 

 

 

 

 

 


Multimedia

 

sostenibilitàIntervista a Vandana Shiva, Abassador di Expo Milano 2015, durante la presentazione della Carta di Milano, il 28 Aprile 2015.

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

 


andrea_segreIntervista a Salvatore Ceccarelli, Consultant di Icarda, durante la presentazione della Carta di Milano, il 28 Aprile 2015.

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

 


dassuIntervista a Marta Dassu, Presidente esecutivo di Women for Expo, durante la presentazione della Carta di Milano, il 28 Aprile 2015.

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

 


guerrieriIntervista a Fernanda Guerrieri, Direttore ufficio comunicazioni FAO, durante la presentazione della Carta di Milano, il 28 Aprile 2015.

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

 


de_cesaris

Intervista a Ada Lucia De Cesaris, Assessore all’urbanistica di Milano, durante la presentazione della Carta di Milano, il 28 Aprile 2015.

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.


altieri

Intervista a Miguel Altieri, Professore presso l’Universtà della California, dal titolo: Che cos’è l’agroecologia?

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.


tonelli

Intervista a Chiara Tonelli, Professoressa di Genetica all’università di Milano, dal titolo: La carenza di cibo è un problema di produzione o di distribuzione?

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.


silvia_biancaIl cibo locale e quello equosolidale sembrano due approcci diversi e contrastanti. In realtà non è proprio così, come spiegano Bianca Dendena e Silvia Grassi, ricercatrici di Laboratorio Expo per il percorso di agricoltura e alimentazione.

CLICCA QUI per vedere il video integrale sul canale Youtube di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.


Laboratorio Expo, attraverso le sue ricercatrici Bianca Dendena e Silvia Grassi, è andato in Bolivia ad osservare da vicino il mondo che ruota intorno alla produzione della quinoa. Il risultato di questa missione di ricerca è un documentario che esplora tutti gli  aspetti riguardanti la sostenibilità di questa coltura.

CLICCA QUI per accedere alla pagina dedicata.

 

Condividi
La Fondazione ti consiglia