L’area di ricerca Città e cittadinanza si è costituita come l’ambito di lavoro che la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli dedica allo studio e all’indagine delle trasformazioni storiche e sociali che si sono avviate nel corso del Novecento e che ancora segnano e influenzano il tempo presente nello spazio europeo.  La chiave di lettura è quella delle grandi trasformazioni di lungo periodo che propongono nuove collisioni tra presente e passato e che possono fornire alla cittadinanza nuovi strumenti per vivere la contemporaneità in maniera più consapevole.

Uno dei temi della ricerca è la città, da intendere come laboratorio privilegiato dove indagare le esperienze che danno sostanza al concetto di cittadinanza, studiata a partire dalla sua origine, dal suo consolidamento – e dalla sua frammentazione – esaminandone  l’evoluzione e le trasformazioni che oggi ci portano a riflettere sui nuovi cittadini europei, anche in relazione ai fenomeni migratori che stanno interessando l’Europa in questi anni. Altro tema cardine è quello dei diritti, intesi come l’insieme di norme che regolano il vivere insieme e che richiedono per questo una costante attenzione alla loro negoziazione.

I temi sono trattati attraverso l’Osservatorio su città e trasformazioni urbane

Cos’è l’osservatorio?

Attraverso lo studio e le analisi di ricercatori, accademici e professionisti, l’Osservatorio coglie nell’incremento dell’urbanizzazione mondiale divenuto vertiginoso negli ultimi 10 anni l’occasione per un confronto critico e propositivo con la dimensione urbana. In un quadro in cui è sempre più nelle città che si concentrano non solo le persone e i flussi migratori e di mobilità, ma anche i flussi economici, i consumi di materia ed energia, la città si trasforma rapidamente, sfuggendo a letture tradizionali e capacità di gestione finora esplorate. L’Osservatorio individua in questo vuoto interpretativo e governativo uno spazio di possibilità per contemplare e perseguire la visione di un mondo in cui nessuno viene lasciato indietro. A tal fine sceglie di denunciare le questioni più urgenti (diseguaglianze sociali, polarizzazioni spaziali, marginalità e rimossi urbani, problemi ambientali) e monitorare le alternative possibili (dai beni comuni alle forme di collaborazione territoriale) per legare le configurazioni urbane attuali a suoi possibili domani più giusti.

 

Le domande

  • Cosa sono le città oggi?
  • In che modo sono attraversate, abitate, prodotte?
  • Le loro configurazioni sono adeguate alla vita di chi le abita?
  • Come si può orientarne la trasformazione per garantire un futuro urbano più giusto, aperto, libero per tutti?

 

Gli obiettivi

  • Comprendere le trasformazioni dell’urbano contemporaneo in chiave critica, confrontando i paesaggi urbani del mondo;
  • Monitorare e promuovere progetti, pratiche, politiche che suggeriscono soluzioni e alternative possibili a condizioni problematiche;
  • Connettere esperienze virtuose in rete e con gradi possibili di formalizzazione;
  • Divulgare manifestazioni creative e molteplici di intelligenza collettiva accomunate dalla volontà di produrre spazi di cittadinanza inclusivi.

 

Il metodo

Nella convinzione che il diritto alla città non sia un diritto alla proprietà, ma un diritto all’accesso, all’uso e alla gestione dello spazio della vita, della socialità, della dimensione di cittadinanza, l’Osservatorio sviluppa le proprie attività e traiettorie di riflessione tematica attraverso:

  • seminari e workshop di ricerca;
  • laboratori progettuali;
  • pubblicazioni cartacee e digitali;
  • valorizzazione editoriale per articoli e video.

 


Progetti

 

L’Adolescenza delle città

Progetto organizzato in collaborazione con “Lacittàintorno-Piattaforma Altrecittà”, programma triennale di rigenerazione urbana promosso da Fondazione Cariplo

 

Vai alla pagina

 


 

 

Scuola di cittadinanza europea

Un palinsesto di attività per ragazzi, insegnanti, bambini e famiglie organizzate presso la sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

Vieni a scoprire la nostra proposta formativa!

 

Vai al sito

 

 


 

Le Grandi Trasformazioni 1914-1918

Un progetto di ricerca storica e di narrazione Le Grandi Trasformazioni 2didattica multimediale promosso in occasione del centenario dello scoppio della Prima guerra mondiale da Fondazione Giangiacomo FeltrinelliAccademia Nazionale di Santa Cecilia e Fondazione Istituto Gramsci, con il contributo di Fondazione Cariplo

> VISITA IL SITO DE LE GRANDI TRASFORMAZIONI 1914-1918


Risorgimento

Come per la Francia la Rivoluzione del 1789, così il Le Grandi Trasformazioni 3Risorgimento, segna, secondo una interpretazione storiografica ormai generale e condivisa, la nascita dell’Italia contemporanea. Il progetto  vuole documentare i diversi linguaggi – politica, economia, letteratura, musica, teatro – e i modi nei quali dall’inizio dell’Ottocento fino alla formazione dello stato unitario è nata l’idea di nazione italiana.

> VISITA IL PORTALE RISORGIMENTO

La Fondazione ti consiglia