E se domani – Città
Di Daniela Patti, Gabriele Solazzi, Marco Cremaschi, Clara Habte, Giovanni Caudo

Descrizione dell’ebook


Come cambia la città dopo la pandemia? Le pandemie hanno sempre trasformato le città, nelle sue forme fisiche, nell’organizzazione delle funzioni, nel modo di relazionarsi di individui e gruppi.
Quali effetti quindi sulla forma della città, la città di pietra, delle infrastrutture, delle case e dei luoghi di lavoro, degli spazi della cultura e del commercio e quali effetti sul modo con il quale si relazionano persone e comunità nella città? Quali effetti sulla distribuzione delle funzioni nella città? Alcuni degli impatti potrebbero risultare un’occasione importante da cogliere per le periferie, laddove quartieri-dormitorio potrebbero accogliere nuove funzioni di prossimità e legate al lavoro, e a un’altra scala, potrebbe verificarsi un riequilibrio fra aree interne e aree urbane. E come questi effetti andranno ad incrociarsi con due questioni cruciali del presente: la crisi
climatica e la concentrazione delle disuguaglianze nelle città?
Alcuni segnali di cambiamento possiamo già osservarli, senza sapere se si trasformeranno nel lungo periodo: aree dedicate al terziario o al turismo svuotate dei suoi city-user, digitalizzazione dei contatti fra persone, tempi della città dilatati, una diminuzione di quegli incontri fra diversi che sono l’essenza stessa della città.


Conosci gli autori


Marco Cremaschi, professore di Urbanistica a SciencesPo, è direttore del
Cycle d’Urbanisme. Esperto di politiche urbane, studia i grandi progetti
urbani e l’accoglienza dei rifugiati.


Giovanni Caudo, professore di Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi “Roma Tre”. Dal 2013 al 2015 è stato assessore alla Trasformazione Urbana di Roma Capitale. È Presidente del Terzo Municipio di Roma dal 2018.


Daniela Patti è urbanista specializzata in rigenerazione urbana e pianificazione ambientale, con un particolare focus su governance metropolitana e pianificazione collaborativa, le sue recenti ricerche sono legate alla governance delle aree periurbane, la rivitalizzazione di mercati e nuovi modelli economici per gli spazi gestiti dalle comunità locali. È cofondatrice di Eutropian, un’organizzazione internazionale che supporta la collaborazione fra pubbliche amministrazioni e cittadinanza.


Clara Habte, giornalista, consulente in comunicazione e strategie di marketing. Ha promosso e organizzato le prime tre edizioni del Summit dei Premi Nobel per la Pace e il Football Game Soccer-Giocatori per l’Unicef. È membro del Coordinamento Nazionale enti Locali per la Pace e partecipa alla Tavola degli Enti per la pace per il progetto «L’Italia per Betlemme». È Presidente dell’Associazione “Giò Art-Giovani per l’Arte e la cultura” e responsabile comunicazione e pubbliche relazioni di Eutropian.


Gabriele Solazzi è coordinatore delle attività dell’Osservatorio su città e trasformazioni urbane della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli. Ricercatore e consulente nel campo delle politiche urbane e territoriali, ha collaborato con università, amministrazioni pubbliche ed enti privati.


Le pubblicazioni della serie “E se domani” rappresentano la legacy editoriale dell’omonimo percorso di ricerca e divulgazione realizzato da Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con Eni. Un viaggio in cinque grandi città italiane all’interno di un nucleo di priorità al centro del nostro futuro: Famiglie, Scuola, Città, Ambiente, Sud.

Autore/i: Daniela Patti, Gabriele Solazzi, Marco Cremaschi, Clara Habte, Giovanni Caudo
Editor: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Luogo di edizione: Milano
Collana: Quaderni
Anno di pubblicazione: 2020
Scarica l'ebook in formato MOBI Per leggere il formato Mobi scarica il software gratuito Kindle Previewer oppure Calibre E-book Management
Scarica l'ebook in formato EPUB Per leggere il formato ePub scarica il software gratuito Adobe Digital Edition.