30.11.2021  | 01.12.2021

 ITA | ENG

Workshop con sessioni aperte al pubblico: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli – viale Pasubio 5 Milano
Green Pass necessario sopra i 12 anni

Gli incontri si possono seguire anche in streaming sul sito della Fondazione fondazionefeltrinelli.it/live e sulla pagina Facebook


Come imprimere alla globalizzazione una svolta più equa e come perseguire uno sviluppo capace di coniugare crescita e giustizia sociale? Durante il FeltrinelliCamp For a new globalization saranno tre i temi al centro del confronto e del dibattito: democrazia economica nei territori, modelli di finanziamento e investimento per la transizione ecologica, evoluzione dello Stato nella transizione verde e digitale, in una dimensione collaborativa con gli attori economici e le parti sociali. Due giornate che alternano tavoli di lavoro, lecture e tavole rotonde con giovani ricercatori e professionisti da tutta Europa messi in dialogo con esperti e speaker internazionali.


Programma


Giorno 1 (30 novembre)

 

9.00 – 9.30 Registrazioni

9.30 – 9.45 SESSIONE PUBBLICA – Note di apertura

  • Enrica Chiappero-Martinetti, Università degli studi di Pavia         

9.45 – 10:45  SESSIONE PUBBLICA – Social Justice in a global society. Towards new forms of economic democracy 

  • Enrica Chiappero, Comitato scientifico Fondazione Giangiacomo Feltrinelli – Università di Pavia
  • Paolo Graziano, Università degli studi di Padova
  • Camillo De Berardinis, Cooperazione Finanza e Impresa 
  • Nadia Garbellini, Università degli studi di Milano-Bicocca 

10:45 – 11.00 Introduzione ai sei tavoli di lavoro

(Economic democracy – Multinationals, communities and local development – A dynamic industrial policy – Role for State-Owned enterprise – State transformation – Finance and investment for a just transition)

11.10 -13.00  Tavoli di lavoro – 1^ sessione

13 – 14.00 Pranzo

14.00 – 14.45 SESSIONE PUBBLICA – Finance and investments: which new mechanisms for achieving prosperity for more people?

  • Massimo Amato, Università Bocconi
  • Sara Lovisolo, Head of Group ESG di Euronext, Borsa Italiana 
  • *Magda Bianco, Capo del Dipartimento Tutela della clientela ed educazione finanziaria, Banca d’Italia
  • Vitor Constancio, già Vicepresidente BCE

 14.45 – 17.45 Tavoli di lavoro – 2^ sessione  

17.45 – 18.00 Break

18.00 – 18.30 SESSIONE PUBBLICA – Cerimonia di apertura – Benvenuto ufficiale Sessione Istituzionale

  • Carlo Feltrinelli, Presidente di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

18.30 – 19.30 SESSIONE PUBBLICA – Which capitalism for which economy

  • Jeffrey Sachs, Center for Sustainable Development, Columbia University    
  • Isabella Weber, Assistant Professor of Economics, University of Massachusetts Amherst
  • Orsola Costantini, Economic Affairs Officer, UNCTAD

Giorno 2 (1 dicembre)

9.00 – 9.30 Accoglienza

9.30 – 9.50 Introduzione

9.50 – 10.50 SESSIONE PUBBLICA – Transforming the State and private actors for a transitioning economy

  • Andrea Capussela, autore del libro Declino Italia, visiting fellow alla London School of Economics
  • Rowan Conway, Institute for Innovation and Public Purpose
  • Edoardo Zanchini, vice-presidente Legambiente

10.50 – 11.00 Introduzione ai tavoli di lavoro

11.00 – 13 Tavoli di lavoro – 3^ sessione

13.00 – 14.30 Pranzo

14.30 – 16:00 Tavoli di lavoro – 4^ sessione

16:00 – 16.15 Coffee Break

16:15 – 17.30 Tavola rotonda conclusiva – The Economy to come

  1. Economic democracy – *Silvia Sacchetti, Università degli studi di Trento
  2. Multinationals, communities and local development – *Nicolò Giangrande, Università del Salento
  3. A dynamic industrial policyAndrea Roventini, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa
  4. Role for State-owned enterpriseGiovanni Dosi, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa
  5. State transformation  *Simone Gasperin, Institute for Innovation and Public Purpose
  6. Finance and investment for a just transition – *Luca Fantacci, Università Bocconi

Feltrinelli Camp. For a new globalization
Domande di ricerca

Con la pandemia e la crisi climatica, il ruolo dello Stato è tornato prepotentemente al centro della vita economica, sociale e politica. Per contrastare il virus, sono stati promossi imponenti piani economici e il debito pubblico è di conseguenza esploso. Il bisogno di sostegno delle comunità da parte delle autorità pubbliche ha iniziato a cambiare l’atteggiamento delle popolazioni nei confronti dell’intervento pubblico.

È una fase transitoria o stiamo assistendo a un ritorno stabile dello Stato sulla scena economica? Se è vero quest’ultimo caso, gli enti pubblici possono tornare ad essere il motore di uno sviluppo equo e di una prosperità diffusa? Quale può essere il ruolo degli Stati nel plasmare una globalizzazione più umana?

Il Camp Feltrinelli “For a New Globalization” si propone di stimolare una riflessione su modelli e pratiche di trasformazione degli attori sociali verso un’economia più equa e sostenibile, partendo dallo Stato e coinvolgendo il settore privato e la società civile.

Il Camp è guidato dalla consapevolezza che le nostre economie stanno affrontando delle sfide storiche. Un processo di trasformazione deve tener conto dei vincoli politici, economici e delle risorse. Allo stesso tempo deve essere conscio che il limite di ciò che possiamo fare è dato proprio dalle possibili strategie che siamo in grado di immaginare.

Una nuova economia, più equa, green e florida, è possibile. Ma dobbiamo chiederci quale forma dovrebbe prendere la nostra nuova società e come possiamo arrivarci. Perciò è necessario concepire nuove forme di organizzazione dello Stato, del mercato e delle comunità locali.

Al Camp Feltrinelli, ricercatori, attivisti e professionisti dei settori interessati discuteranno una serie di azioni pratiche che possono rendere possibile lo sviluppo di una società giusta e di un’economia sostenibile. Il Camp intende esplorare le sfide e le priorità per un nuovo percorso di sviluppo condiviso, delineando nuovi modelli per le nostre economie, per affrontare i problemi più urgenti di oggi.


Gli ospiti

Enrica Chiappero-Martinetti è professore di Politica economica e direttore del Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Pavia. Ha conseguito il dottorato in Economia Pubblica presso l’Università di Pavia ed è stata visiting fellow e visiting professor presso le università di Cambridge (UK), Harvard (USA), Hitotsubashi (Giappone) e Nairobi (Kenya). È stata nominata Professore Onorario di Economia presso la Facoltà di Scienze Economiche e Gestionali dell’Università del Free State, Sudafrica.

Paolo Graziano è professore di scienze politiche all’Università di Padova, ricercatore associato all’Osservatorio sociale europeo di Bruxelles, chercheur associé a Sciences Po, Parigi e Visiting Research Fellow all’Università del Surrey. Ha ricoperto posizioni di visiting presso diverse università, tra cui Cornell University, Università di Cambridge, Università di Oxford, Sciences Po Paris e altre.

Camillo De Bernardis è l’amministratore delegato di Cooperazione Finanza Impresa (CFI) ed è stato per vent’anni amministratore delegato di Conad e anche membro del consiglio di amministrazione di varie imprese e associazioni internazionali nel campo della grande distribuzione. È stato anche membro della presidenza di Legacoop.

Nadia Garbellini è docente all’Università degli Studi di Milano e all’Università degli Studi di Milano-Bicocca dove tiene corsi di Economia. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Economia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. È stata visiting professor all’Università di Bogotà ed è stata assistente all’Università Cattolica di Milano.

Massimo Amato è professore all’Università Bocconi. Il suo lavoro si concentra sull’interpretazione del denaro come istituzione e sull’individuazione delle condizioni per una sua sempre più urgente riforma. Oltre a vari articoli pubblicati su riviste internazionali, ha scritto diversi libri, molti dei quali sono stati tradotti in inglese e francese. Gli ultimi due libri pubblicati, dedicati alla crisi e alla riforma del sistema finanziario, sono stati molto apprezzati da un pubblico laico.

Sara Lovisolo è Group Sustainability Manager per il London Stock Exchange Group di cui Borsa Italiana fa parte. Per conto di Borsa Italiana, co-presiede il gruppo di lavoro dedicato alla creazione del Centro Finanziario Italiano per la Sostenibilità (CFIS), parte dell’Osservatorio Italiano per la Finanza Sostenibile (OIFS) istituito dal Ministero dell’Ambiente. È membro dei comitati consultivi della Sustainable Stock Exchange Initiative delle Nazioni Unite e della rete di centri finanziari per la sostenibilità FC4S, parte del Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP).

Magda Bianco è l’amministratore delegato per la tutela dei consumatori e l’educazione finanziaria della Banca d’Italia. È già stata a capo della Direzione Protezione del Consumatore e Antiriciclaggio. È Research Associate dell’European Corporate Governance Institute e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Diritto ed Economia e del Comitato OCSE sulla Corporate Governance.

Vitor Constâncio è stato vicepresidente della Banca centrale europea dal 2010 al 2018. È stato anche ministro portoghese delle Finanze e della Pianificazione e governatore della Banca del Portogallo. Attualmente è professore presso la Scuola di Economia e Amministrazione Aziendale dell’Università di Navarra. È anche distinguished fellow al Center of Economic and Policy Research.

Jeffrey Sachs è direttore del Centro per lo sviluppo sostenibile alla Columbia University e presidente della Rete delle soluzioni per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. È conosciuto come uno dei maggiori esperti mondiali di sviluppo sostenibile, sviluppo economico e lotta alla povertà.

Isabella M. Weber è il Research Leader per la Cina del programma di economia politica asiatica al PERI e assistente professore di economia all’Università del Massachusetts Amherst. In precedenza è stata docente alla Goldsmiths, Università di Londra. È la principale ricercatrice del Consiglio di Ricerca Economica e Sociale.

Orsola Costantini è attualmente un funzionario per gli affari economici presso l’UNCTAD ed è stata in precedenza Senior Economist presso l’Institute for New Economic Thinking. Si è laureata presso l’Università di Pavia in Italia e nel 2013 ha conseguito il dottorato di ricerca in economia presso la stessa istituzione. È redattore associato dell’International Journal of Political Economy.

Andrea Capussela ha guidato l’International Civilian Office’s in Kosovo, è stato consigliere del Ministro dell’Economia della Moldavia per conto dell’Unione Europea, ha lavorato allo sviluppo della Calabria e tiene incontri nelle scuole sull’etica delle regole.

Rowan Conway è Policy Fellow e responsabile del Mission Oriented Innovation Network dell’UCL’s Institute for Innovation and Public Purpose. In precedenza è stata direttrice dell’innovazione e dello sviluppo della RSA, ha guidato lo sviluppo di nuove strategie, partnership e programmi di innovazione della RSA.

Edoardo Zanchini è vicepresidente di Legambiente e responsabile delle politiche climatiche, internazionali e urbane. Si è laureato e ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Roma “La Sapienza” in Architettura. Ha insegnato nelle Università di Roma, Ferrara e Pescara ed è diventato professore associato in Urbanistica e Progettazione.

Silvia Sacchetti è docente presso l’Università di Trento, ha svolto la sua attività accademica presso l’Università di Birmingham, la Stirling Univeristiy (Scozia), oltre che presso le Università di Ferrara e Trento in Italia. Ha svolto attività di ricerca per Antares (Università di Bologna- Forlì) e per la Direzione Generale del Commercio della Regione Emilia-Romagna.

Nicolò Giangrande è dottorando in “Scienze Umane e Sociali” presso l’Università del Salento con ricerche sul declino economico italiano. Ha svolto, tra l’altro, attività di ricerca presso la Friedrich Ebert Stiftung di San Paolo e il Centro Argentino de Estudios Internacionales di Buenos Aires.

Andrea Roventini è professore alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Attualmente è il principal investigator del progetto H2020 della Commissione Europea “Growth Welfare Innovation Productivity”. È anche coordinatore e leader dell’unità Sant’Anna nel progetto “Economics of Energy Innovation and System Transition” (EEIST) finanziato dal Department for Business, Energy and Industrial Strategy del Regno Unito e dalla Children’s Investment Fund Foundation.

Giovanni Dosi è professore alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. È anche co-direttore delle task force “Politica industriale” e “Diritti di proprietà intellettuale” presso l’Initiative for Policy Dialogue della Columbia University. È incluso nella lista ISI Highly Cited Research, che denota coloro che hanno dato contributi fondamentali al progresso della scienza e della tecnologia, ed è membro corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei, la prima accademia delle scienze in Italia.

Simone Gasperin è un dottorando presso l’UCL Institute for Innovation and Public Purpose. Ha conseguito un Master in Economia presso l’Università di Pisa/Scuola Superiore Sant’Anna. In passato, ha lavorato per una società di consulenza di Bruxelles (EuroPartners & Associés), concentrandosi sulla politica industriale ed energetica dell’UE.

Luca Fantacci co-direttore dell’unità di ricerca MINTS (Monetary Innovation, New Technologies and Society) presso il Centro Baffi Carefin dell’Università Bocconi. È professore di storia economica, storia del pensiero economico, economia internazionale e storia delle crisi finanziarie all’Università Bocconi.


 


Rimani in contatto con noi →


I tre European Feltrinelli Camp sono:

Condividi