12-11-2019 19:00
Luogo: Institut culturel italien di Parigi

In occasione dell’anniversario del momento spartiacque che cambiò l’Europa, l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi insieme alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli organizza l’incontro A trent’anni dalla caduta del muro di Berlino, la democrazia è a rischio? per affrontare e discutere le conseguenze di quella svolta e le trasformazioni della politica europea.

Martedì 12 novembre alle 19, Yves Sintomer, professore di Scienze Politiche all’Università di Parigi 8 e autore de La démocratie impossible? Politique et modernité chez Weber et Habermas e Petite histoire de l’expérimentation démocratique (La Découverte, Parigi), incontra Mario Del Pero, professore di Storia internazionale presso Sciences-Po e autore di Libertà e Impero (Editori Laterza )  e La guerra fredda (Carocci).

Con l’occasione Fondazione Feltrinelli presenta le attività e il nuovo palinsesto di incontri della sua nuova stagione culturale insieme al Presidente Carlo Feltrinelli e al Direttore Massimiliano Tarantino. Modera Fabio Gambaro, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura.


Approfondimenti


Di seguito, nella sezione La Fondazione ti consiglia, una proposta di articoli editi da docenti e ricercatori con immagini tratte dalla biblioteca di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Le istantanee, tra 1961 e 1962, danno conto dei drammatici effetti dell’edificazione del muro divisorio: le avvisaglie si mostrano alla Porta di Brandeburgo con la posa di filo spinato sulla linea di confine tra i settori Ovest e Est. Ben presto le barriere si alzano e si diversificano (cavalli di frisia, sbarramenti anticarro) e la sorveglianza armata, anche con mitragliatrici pesanti, diviene un deterrente di tragica efficacia. Famiglie separate, avvisi minacciosi (Chi ci attacca sarà annientato) e storie di fughe con un esito drammatico (l’assassinio di Peter Fechter, lasciato in agonia per più di un’ora a pochi metri dal Checkpoint Charlie) sono solo alcune tra le conseguenze di quel drastico rimedio all’esodo verso la libertà.

La Fondazione ti consiglia
pagina 72095\