“Il lavoro dovrebbe essere una grande gioia ed è ancora per molti tormento, tormento di non averlo, tormento di fare un lavoro che non serva, non giovi a un nobile scopo.”

Adriano Olivetti

Accade da noi

save the date
La nostra città futura \

piazze

riflessioni e aggiornamenti sui temi del dibattito contemporaneo
Lavoratori o cittadini, il dilemma che non c’era
di Cecilia Biancalana,
22 maggio 2017

Oggi non si parla più di lavoro, ma di lavori. Le trasformazioni del mondo del lavoro, infatti, a partire da quelle tecnologiche, configurano un’esperienza di lavoro sempre più fluida e instabile. Da una parte, l’automazione e la cosiddetta industria 4.0 portano a una contrazione dei posti di lavoro, soprattutto quelli meno qualificati. Dall’altra, emergono nuovi e “altri” lavori, e di…

“Altri lavori”. Perché se le macchine sanno fare tutto c’è ancora un futuro per il lavoro
17 maggio 2017

“Se le macchine sanno fare tutto cosa resta agli umani?”. Questa è la domanda posta da Moshe Vardi, docente della Rice University, secondo cui entro i prossimi trent’anni i robot potrebbero portare a tassi di disoccupazione superiori al 50%.

La nostra città futura \

incroci

storie che raccontano il nostro presente
Organizzare il lavoro
di Mario Perugini,
17 maggio 2017

Nella letteratura politica e sociale di sinistra del Ventesimo secolo il taylorismo è stato comunemente rappresentato come uno strumento di sfruttamento “scientifico” del lavoro operaio, organizzato secondo criteri ripetitivi, parcellari e standardizzati, dove la mancanza di discrezionalità e di autonomia è vista come una condizione necessaria per ottenere un rendimento produttivo più intenso e uniforme. Questa lettura del taylorismo tuttavia non…

Formazione e competenza: per una prima definizione
di Saul Meghnagi,
18 maggio 2017

Lo sviluppo della conoscenza è l’esito, costantemente mutevole, di un’elaborazione di saperi, volutamente trasmessi e accolti, di idee, informazioni, abilità acquisite in via informale o attraverso l’esperienza, diretta o veicolata da diversi media. È fondato su caratteristiche oggettive e sensibilità soggettive rispetto a un dato contesto. E’ favorito dal tipo e dalla qualità delle esperienze vissute, in tempi e luoghi…

La nostra città futura \

strade

pratiche, soluzioni e decisioni per una società equa, giusta e sostenibile
Tecnologie, disuguaglianze e nuove politiche pubbliche: alcune riflessioni
di Luca Tricarico,
Andrea Zucca,
18 maggio 2017

“La disuguaglianza è una violazione della dignità umana; è la negazione della possibilità che ciascuno possa sviluppare le proprie capacità. Prende molte forme e ha molte conseguenze. Non è solo questione delle dimensioni del proprio portafoglio.

Lavoro senza muri
di Chiara Strozzi,
Chiara Missikoff,
19 maggio 2017

Intervista a Chiara Strozzi a cura di Chiara Missikoff La migrazione non è una novità storica, come spesso ci viene presentata, ma un fenomeno cresciuto esponenzialmente negli ultimi 15 anni. Il numero di persone che ogni anno si sposta da una parte all’altra del mondo è passato da 173 milioni nel 2000 a 244 nel 2015[1]. Le nostre società sono…

La Fondazione ti consiglia \
Per saperne di più \
pubblicazioni
Si parla di #Lavoro \
La nostra community \