Giangiacomo Feltrinelli, editore rivoluzionario

GGF – Editore e Rivoluzionario ascolta il podcast di 8 puntate da 45 minuti l’una, pubblicate dal 14 marzo sulle principali piattaforme di streaming audio e sui siti del Gruppo Feltrinelli. Le date del podcast: 14, 21, 28 marzo e 4 aprile
Il racconto dell’avventura umana ed editoriale del fondatore della casa editrice europea, protagonista di una storia unica, attuale, da non dimenticare. Con materiali audio dello stesso Giangiacomo Feltrinelli, tratti da interviste raccolte tra Cuba e NY, tra Milano e Berlino e materiali d’archivio di Inge Feltrinelli, registrati nel corso della sua vita, i contributi dagli archivi storici e alcune selezionate testimonianze audio di testimoni, amici e compagni di avventura.



→ Ascolta Giangiacomo Feltrinelli, editore rivoluzionario


Non solo Storia

Il podcast di Calendario Civile di Fondazione Feltrinelli

Non Solo Storia è un viaggio tra le date che ci hanno cambiati, attraverso un’immersione nei suoni, tra le voci e nelle atmosfere di momenti precisi della nostra storia recente.
Non Solo Storia racconta le date che hanno prodotto discontinuità e cambiamenti che ancora influiscono sull’oggi. Donne, uomini e vicende diventati esempio di partecipazione, passione per la libertà, reazione al conformismo e lotta all’oppressione. Dall’uccisione di Maria Grazia Cutuli in Afghanistan nel 2001 alle proteste degli algerini a Parigi nel 1961: una serie di appuntamenti per raccontare il tema dell’insorgenza, della disobbedienza, del bisogno di esserci per cambiare lo stato delle cose.

Non Solo Storia è scritto e condotto da Carmen Pellegrino. Da un’idea di Massimiliano Tarantino, Direttore di Fondazione Feltrinelli, con il contributo di ricerca di Francesco Grandi, Luigi Vergallo, David Bidussa, Vittore Armanni, Chiara Paris e il coordinamento editoriale di Caterina Croce. Registrazioni, sonorizzazione e montaggio a cura di Luca Tommasoni, consulenza e supervisione di Marco Rip. Ideazione format, Luca Bozzoli.

Scopri le altre date del Calendario Civile di Fondazione Feltrinelli.


Ottavo episodio

14 gennaio 1928 – Iside Viana, una militante dissidente

Iside Viana, militante comunista e attiva antifascista, muore nel 1931, tre anni dopo essere stata arrestata e incarcerata dal regime fascista. Nelle lettere al compagno Vittorio Flecchia che precedono il 1928, Iside confida tutta la durezza della vita clandestina, una condizione necessaria per riconquistare la libertà.


Settimo episodio

3 aprile 1931 – Carcere e confino come fucine della Resistenza

Il 3 aprile 1931 Pietro Secchia, dirigente del Pci, viene arrestato dal regime fascista e condannato a tredici anni tra detenzione e confino. Ed è proprio in questa esperienza, comune a molti altri militanti antifascisti, che Secchia rintraccia l’atto fondativo della Resistenza.


Sesto episodio

7 marzo 1921 – Il Soviet disobbediente

Territorio autonomo della rivoluzione. Così è stata definita la città di Kronštadt, troppo a sinistra anche per i bolscevichi. Le richieste di libertà di stampa e associazione del soviet vengono soppresse dai cannoni dell’Armata rossa, in un assedio durato diciassette giorni.


Quinto episodio

29 dicembre 1951 – Il viaggio del Che

Quello di Ernesto “Che” Guevara e il suo amico Alberto Granado a bordo della leggendaria motocicletta “La Poderosa II” non è un viaggio, ma IL viaggio. Un’avventura che li porterà a scoprire le vene aperte dell’America Latina.


Quarto episodio

28 maggio 1961: Amnesty International: Non si va in galera per delle idee

Durante la dittatura portoghese due studenti vengono arrestati per aver brindato alla libertà. Dall’Appeal for Amnesty scritto da Peter Benenson sul settimanale britannico “The Observer” nasce una delle ONG più grandi e famose al mondo, Amnesty International.


Terzo episodio

19 novembre 2001 – L’ultima telefonata di Maria Grazia Cutuli

Maria Grazia Cutuli muore a pochi giorni dal suo compleanno, nell’Afghanistan dei talebani. Muore mentre sta svolgendo il suo mestiere, quello di giornalista d’inchiesta. Muore, forse, perché non compiace nessuno. E di conseguenza non piace a nessuno.


Secondo episodio

13 luglio 1920 – Narodni dom: il capolavoro del fascismo triestino

La storia dell’incendio del Narodni dom è quasi sempre assente dai manuali di storia. Eppure, quel pomeriggio triestino del 1920 rappresenta l’atto di nascita dello squadrismo organizzato fascista, in tutta la sua violenza e furore.


Calendario civile / Italiani! A 100 anni dall’incendio del Narodni Dom di Trieste


Primo episodio

17 ottobre 1961 – La notte dimenticata degli algerini

Una manifestazione pacifica degli algerini di Francia contro il governo colonialista francese finisce in un bagno di sangue. Migliaia di algerini verranno fermati, picchiati, arrestati o uccisi dalla polizia durante questa “notte dimenticata”.


→ Leggi l’approfondimento
La notte dimenticata: il massacro degli algerini a Parigi \ #17ottobre1961


Scopri tutte le date del Calendario Civile di Fondazione Feltrinelli,
clicca qui