Segretario Generale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Cittadinanza nell’orizzonte del nostro immediato futuro rappresenta non una condizione giuridica, ma una possibilità di esserci, di contare, di far parte di una comunità che condivide passioni, progetti, futuro.

Non è un tempo indefinito quello che abbiamo di fronte. Entro il 2030 secondo l’Onu dobbiamo individuare soluzioni, modelli, esempi da emulare per poter conseguire condizioni più eque e un miglioramento strutturale della qualità di vita. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile – SDG o Sustainable Development Goals – sono lo scenario di senso cui pensare il futuro dello sviluppo internazionale. L’Onu li ha creati e promossi come obiettivi globali di sviluppo sostenibile.

Il 2030 è l’anno nei quali scadono gli SDG’s Onu: se non provvederemo a conseguirli in massima parte entro il 2050 la popolazione mondiale salirà a 10 miliardi e le risorse non saranno adeguate al mantenimento di condizioni di vita equa per tutti. Gli SDG’s non sono un dato tecnico. La consapevolezza delle sfide del nostro presente per avere accesso e diritto al futuro sono anche la conseguenza di un’educazione civica al futuro fondata, tra l’altro dalla somma di vari e percorsi di approfondimento.

La conoscenza del passato – soprattutto del Novecento – un secolo che ha segnato profondamente la vita dell’umanità; l’approfondimento e l’apprendimento dei temi legati alla rappresentanza e alla partecipazione pubblica e democratica; la riflessione e intorno alle questioni di sostenibilitàsviluppo urbano, lotta alle disuguaglianze, accesso alle risorse – costituiscono gli ingredienti per la formazione del cittadino di domani, che già oggi deve dotarsi degli strumenti culturali e di conoscenza per affrontare le questioni dirimenti del nostro presente.

Come lavoreremo? Quale rapporto avremo con il digitale? Come ci nutriremo? Dove abiteremo? Quali energie utilizzeremo? Quale forma di democrazia avremo? Chi farà gli interessi dei più deboli? Cosa saranno dignità ed equità? Non sono domande oziose ma costituiscono una parte del percorso collettivo in cui dare forma e “personalità” alle sfide di cittadinanza di oggi per essere cittadini domani.

 

Massimiliano Tarantino
Segretario Generale di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

La Fondazione ti consiglia
pagina 35967\