Cinema e storia. Immagine d’archivio e uso politico nel cinema documentario
Di Federico Rossin

Descrizione dell’eBook

 

Il film d’archivio, il suo statuto teorico, le sue molte forme. Come si scrive la storia e si produce conoscenza storica attraverso i film? E la storia che si scrive fino a che punto è fedele alla realtà che vuole evocare? Quale il margine di “infedeltà” o di “tradimento” che caratterizza il film d’archivio?

 


Conosci l’autore

 

Federico Rossin, (Milano, 1977), storico e critico del cinema, professore e formatore itinerante (Italia, Francia, Belgio e Portogallo). Curatore indipendente e consigliere artistico per numerosi festival europei (Cinéma du réel a Parigi, DocLisboa a Lisbona, ecc) e cineteche (Film Museum di Vienna, Cinémathèque française, ecc). Specialista di cinema documentario, sperimentale e d’animazione. Ha curato due libri e pubblicato decine di saggi critici in volumi collettanei, in svariate lingue e paesi. Sta attualmente lavorando ad un libro di teoria e critica del cinema documentario per un editore francese.

Autore/i: Federico Rossin
Editor: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Luogo di edizione: Milano
Collana: Utopie
Tipo di materiale: Monografia
ISBN: 978-88-6835-277-6
Scarica l'ebook in formato MOBI Per leggere il formato Mobi scarica il software gratuito Kindle Previewer oppure Calibre E-book Management
Scarica l'ebook in formato EPUB Per leggere il formato ePub scarica il software gratuito Adobe Digital Edition.