Pubblicazioni

Dentro e fuori la rete

Lavoro, cittadini e welfare alla prova della transizione digitale


Tempo di lettura: minuti



Dentro e fuori la rete



Lavoro, cittadini e welfare alla prova della transizione digitale






Editor: Fondazione G. Feltrinelli Luogo di edizione: Milano Collana: Scenari Anno di pubblicazione: 2024 Tipo di materiale: Ricerca

Introduzione di Massimiliano Tarantino
Con testi di Grazia Concilio, Guido D’Ippolito, Andrea Membretti, Ginevra Prelle, Ilenia Gaia Romani

Negli ultimi anni, l’accesso alla rete è stato riconosciuto come un diritto fondamentale, con implicazioni che vanno ben oltre la semplice tecnologia. La digitalizzazione è diventata una priorità evidente nel contesto europeo e nazionale, tanto da integrarsi nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e nel quadro del Next Generation EU.

Ma se l’internet è una risorsa di pubblica utilità, l’accesso ad essa può diventare un fattore di discriminazione non solo tecnologica ma anche culturale e sociale. È essenziale concentrarsi sulla gestione, la governance pubblico-privata e la fruibilità della rete per garantire un’equa partecipazione di tutti.

Questo volume, frutto di un progetto di ricerca della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con WINDTRE, esplora le complesse intersezioni tra digitalizzazione e trasformazione sociale. Affronta le disuguaglianze crescenti in termini di opportunità e benessere, esplorando come la transizione digitale possa migliorare il benessere individuale e le opportunità di sviluppo territoriale.

Attraverso quattro workshop internazionali, questo volume coinvolge attori provenienti dal settore privato, della ricerca, del terzo settore e dell’attivismo, per trovare equilibri che favoriscano una transizione digitale sostenibile e inclusiva. Si esplorano le sfide della governance, dei diritti di accesso e delle opportunità connesse alla digitalizzazione per tutti, nel contesto del lavoro, dei servizi al cittadino e dello sviluppo economico locale.

Disponibile dal 28 maggio

La Fondazione ti consiglia

Restiamo in contatto