22-05-2019 18:30
Luogo: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli - Viale Pasubio 5, Milano
Stagione Capitale 2018/2019 \ Ripensare Economie e Risorse

Ingresso libero e gratuito fino esaurimento posti

Non è prevista prenotazione, pertanto si consiglia al pubblico di raggiungere la sede con 15 minuti di anticipo



Le città possono essere luoghi di povertà, emarginazione e conflitto. Ma è proprio nello spazio urbano che si gioca la sfida dell’integrazione e del dialogo. In un mondo che sempre più riscopre il fascino dei confini, le città sono baluardi di cosmoplitismo, in cui diversità e differenze convivono fianco a fianco.

Parte da qui la riflessione dell’ultimo appuntamento de Le conseguenze del futuro, promosso dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con Eni.

L’incontro Spazio. Le piazze del mondo, avrà come protagonisti Ash Amin, urbanista e geografo presso l’University of Cambridge, Alexander Vandersmissen, membro del consiglio municipale della città di Mechelen, in Belgio. Interviene Padre Antonio Loffredo, parroco del Rione Sanità, Fondazione di Comunità San Gennaro. A moderare la serata, come nei precedenti appuntamenti, Matteo Caccia.


 

Ash Amin


Se lo scenario da cui prenderà le mosse la riflessione di Ash Amin è quello che stiamo iniziando a conoscere – le nazioni che temono il loro grado di eterogeneità e si chiudono su se stesse, l’imperativo della sicurezza che trasforma lo straniero in nemico – gli spazi urbani e l’Europa delle città hanno una partita decisiva da giocare: quella dell’apertura, della commistione, del pluralismo democratico.

In questo senso, l’intervento di Alderman Alexander Vandersmissen mostrerà come la politica, a partire dalla dimensione locale e da un’alleanza tra città, possa promuovere integrazione sociale e culturale incoraggiando processi partecipati di rigenerazione urbana. A Mechelen, infatti, il 30% della popolazione è immigrata e solo facendo tesoro di questa ricchezza di sguardi e provenienze si possono costruire opportunità di crescita per tutti.

A completare la discussione, la buona pratica rappresentata dagli enti no profit sostenuti da Fondazione di Comunità San Gennaro, che nel rione Sanità a Napoli lavorano per un territorio fragile ma insieme ricco di arte, cultura e talenti che possono sostenere processi di sviluppo e innovazione sociale.


Il ciclo conseguenze del futuro


I sei percorsi di indagine puntano a stimolare la riflessione offrendo nuovi strumenti di pensiero critico, mettendo al centro il valore del sapere e delle competenze, e invitando alla partecipazione attiva nella direzione di una cittadinanza consapevole e della condivisione di buone pratiche. Le conseguenze del futuro prosegue sui temi: Comunità. Nuove società, nuove economie, con l’economista ed ex Ministro Fabrizio Barca e l’ex presidente dell’Ecuador Rafael Correa (#15 marzo); Salute. Sulla nostra pelle, con Elena Boella, Università degli Studi di Milano e il direttore dello Human Technopole Iain Mattaj (23 aprile); Cibo. La giusta risorsa, con Raj Patel, economista, giornalista e attivista affiliato alla University of Texas, e il Vice Presidente Commissione Agricoltura Parlamento Europeo Paolo De Castro (7 maggio); Spazio. Le piazze del mondo, con Ash Amin, urbanista e geografo presso l’Università di Cambridge, in dialogo con un rappresentante istituzionale della municipalità di Mechelen, in Belgio, esempio di integrazione sociale e culturale fondata su processi partecipati di rigenerazione urbana (22 maggio).

Tutti gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

www.fondazionefeltrinelli.it | #conseguenzedelfuturo

 

La Fondazione ti consiglia
pagina 47597\