L’italia che lavora. Persone, flessibilità, prospettive
Di Enzo Mingione, Simone Ghezzi

Negli ultimi vent’anni il mondo del lavoro ha subito profonde trasformazioni che, di riflesso, si traducono in un’evoluzione delle condizioni professionali e del contesto in cui i lavoratori si muovono ed effettuano le proprie scelte. Al fine di promuovere i giusti percorsi di occupabilità – intesa come capacità di garantirsi continuità lavorativa attraverso l’acquisizione di skill sia soft che hard  sentiamo la necessità di parlarne insieme ai migliori esperti di settore per continuare a creare soluzioni di valore per lavoratori e aziende.

La legge n. 196/1997 (meglio nota come “Pacchetto Treu”) ha infatti introdotto, per la prima volta nell’ordinamento giuridico italiano, la possibilità per un’azienda di inserire legittimamente all’interno del proprio organico lavoratori non assunti in maniera diretta ma attraverso la cosiddetta “somministrazione di lavoro”. Grazie a questa innovazione, dal 1997 Adecco è riuscita a offrire un contratto di lavoro a più di 3 milioni di persone.

Quali le innovazioni e le trasformazioni che tale legge immette e quali le questioni che ancora rimangono prive di risposta?

 

Il libro è disponibile nella biblioteca della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

 

Condividi
Autore/i: Enzo Mingione, Simone Ghezzi
Editor: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Luogo di edizione: Milano
Collana: Ricerche
Anno di pubblicazione: 2017
Tipo di materiale: Monografia
ISBN: 978-88-6835-265-3