ITA | ENG

Cos’è l’Osservatorio sugli Immaginari?

L’Osservatorio sugli Immaginari esplora i linguaggi artistici e l’immaginazione come strumento di comprensione della contemporaneità. Le idee, le emozioni e le esperienze portate dalle pratiche artistiche alimentano le facoltà di partecipazione attiva di cittadinanza, abilitando anche attraverso la bellezza e la sua deformazione forme di contestazione creativa che irrorano il dibattito pubblico di segni e visioni necessarie ad ampliare il senso comune di essere cittadini. La dimensione estetica si pone come una solida base di ripensamento delle strutture della società e attraverso una lente sensibile mostra i processi del presente, i limiti, le vulnerabilità e tutto il potenziale democratico della libertà espressiva.

Network (principali realtà)

Teatro alla Scala; Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano; Triennale Teatro dell’Arte; Fondazione Nazionale della danza – Aterballetto; FAIR-E/ CCN de Rennes et de Bretagne; Sicilia Queer filmfest; Fondazione Nuovi Mecenati; CSS Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia; Institut Francais.


Alcune delle voci coinvolte:

Virgilio Sieni, coreografo; Irene Serini, attrice; Cyop e Kaf, artista visivo; Marta Puig, pianista; Annagaia Marchioro, attrice; Shaymaa Shoukry, danzatrice; Noura Tafeche, artista; Fabrizio Bellomo, regista; Joseph Kosuth, artista; Davide Livermore, regista; Teho Teardo, musicista e compositore; Lee Ranaldo, musicista; Orazio Sciortino, compositore; Linda Hayford, danzatrice; Chris Watson, musicista e compositore; Carlos Casas, artista visivo; Antonio Raia, musicista; Teresa Noronha Feio, attrice; Marzia Gambardella, attrice; Kool Koor, street artist.


Le attività


Welcome to Socotra

Festival estivo di danza, musica, teatro e satira: spettacoli, nuove produzioni, anteprime nazionali e laboratori condotti dagli artisti per cittadini non professionisti, film da tutto il mondo. Quale mondo vogliamo abitare? Attraverso le arti possiamo ampliare il significato di cittadinanza dando posto a un noi che sogna e progetta relazioni, connessioni, intrecci. Voci e linguaggi espressivi differenti per sollecitare immaginari e progettualità, oltre il ripiegamento dei mesi trascorsi. (2021)


Atlante degli Immaginari

Progetto di innovazione culturale tra i territori italiani, in ascolto dei fermenti creativi più innovativi, per promuovere percorsi di co-progettazione e dare origine a un cartellone di proposte artistiche originali. Un viaggio che nasce dall’incontro tra le sensibilità e le urgenze dei territori, le fonti d’archivio custodite da Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e un network di comunità artistiche tra le città di Milano, Genova, Napoli e Taranto. Un percorso di co-progettazione – con il sostegno di Fondazione Cariplo – che culmina in tre nuove produzioni artistiche, messe in scena a Milano nell’ambito del Festival Welcome to Socotra. (2020/2021)


Voices&Borders. Unlock Imagination

Festival di arti performative che esplora diversi linguaggi: dalla musica, alla danza, al teatro,all’audiovisivo, alla poesia. La quarta edizione, nel 2020, dal lockdown alla liberazione degli immaginari: in un viaggio simbiotico con la città, gli appuntamenti performativi sono amplificati e diffusi all’esterno, trasformando l’edificio in cassa di risonanza. Ogni laboratorio si conclude in un piccolo momento pubblico, portando dagli spazi interni della Fondazione agli spazi esterni l’esperienza vissuta, per tentare di ricucire gli strappi relazionali di questa emergenza. (2020)


L’orgoglio di essere fragili

Ciclo di incontri per scoprire le fragilità che ci rendono umani e con le quali fare i conti per riscoprire noi stessi e vivere meglio. Filosofi, scrittori e sindaci, con l’aiuto di voci che operano sul campo, ci accompagneranno nelle grandi ambivalenze che caratterizzano il nostro paesaggio emotivo e ci rendono umani. Un’indagine delle fragilità legate alle ricadute psicologiche della pandemia, allo sfilacciarsi dei legami sociali, alla progressiva erosione di certezze che ha prodotto angosce private e traumi collettivi. (2020, 2021)


Cammino popolare e Lezioni sul gesto

In occasione del Primo Maggio 2017, un’azione coreografica insieme ai cittadini, giovani e studenti, persone di tutte le età, di ogni provenienza e di ogni competenza, con il danzatore e coreografo Virgilio Sieni. Dopo questa esperienza, Virgilio Sieni ha realizzato un ciclo di Lezioni sul gesto, sull’importanza e la bellezza del movimento che diviene danza, curate e condotte dal coreografo. Gli incontri ritratti dal vero, sono diventati una pubblicazione dal titolo Dizionario Minimo del Gesto. (2017-2019)


Note di Storia

Un dialogo tra i registi delle nuove produzioni in cartellone al Teatro alla Scala di Milano e storici dell’età moderna e contemporanea. Un ciclo di incontri, arricchito il 7 dicembre dalla Prima Diffusa in diretta. Con, tra gli altri, Damiano Michieletto, Davide Livermore, Michele Mariotti. (2018, 2019, 2020)


Musiche da infiniti mondi

Si rinnova per il quarto anno consecutivo la collaborazione fra Fondazione Feltrinelli e il Teatro alla Scala: dopo tre anni di incontri dedicati a Musica e Storia, la musica prende la scena con un nuovo ciclo di tre concerti dal vivo, a cura del pianista e compositore Orazio Sciortino. (2021)

Condividi