21.11.2021 | 28.11.2021


Concerti pubblici su prenotazione
in viale Pasubio 5, Milano

#SARABANDA 2021

Musica dissidente
a cura di Orazio Sciortino

In collaborazione con Teatro alla Scala

Viale Pasubio 5, Milano

Si rinnova per il quarto anno consecutivo la collaborazione fra Fondazione Feltrinelli e il Teatro alla Scala: dopo tre anni di incontri dedicati a Musica e Storia, la musica prende la scena con un nuovo ciclo di concerti dal vivo, a cura del pianista e compositore Orazio Sciortino. Come compositore Sciortino è autore tra l’altro dell’opera “La paura” per il Teatro Coccia di Novara, dell’opera breve “MeetHer” per la Fondazione Spinola Banna e della favola musicale “La gattomachia” commissionata dai Cameristi della Scala ed eseguita al Teatro alla Scala nel 2017. Con il Teatro e il Museo Teatrale alla Scala Sciortino ha collaborato anche in occasione della Festa della musica nel 2020 e del Dante dì nel marzo 2021. Ha inciso per le etichette Sony e Claves.

I due concerti del ciclo riuniscono musiche di compositori perseguitati o censurati a causa delle loro idee politiche e religiose. Alcuni di loro furono costretti all’esilio, altri morti nei campi di sterminio nazisti, altri ancora costretti a rivedere le proprie posizioni estetiche. Parodia, satira, caricatura in musica sono state le loro armi per esprimere il loro dissenso in difesa della libertà di pensiero e contro ogni forma di totalitarismo.

 


Domenica 28 novembre ore 11.00
viale Pasubio 5, Milano

Ingresso gratuito
Prenota il tuo posto → Clicca qui

Musica “degenerata”

Musiche di
Erwin Schulhoff, Duo per violino e violoncello
Arnold Schœnberg, Verlkærte Nacht per sestetto d’archi Schönberg
Con
Sestetto Wanderer. Strumentisti del Teatro alla Scala

Il Sestetto Wanderer nasce dall’iniziativa di alcuni strumentisti del Teatro alla Scala, uniti dalla passione per la musica da camera e dal comune intento di approfondire l’affascinante universo sonoro di una formazione inusuale. Grazie alla varietà e all’interesse del repertorio, dal Settecento ai nostri giorni, il Sestetto Wanderer è presente nei cartelloni di importanti stagioni concertistiche in Italia, a partire dal Teatro alla Scala, e all’estero.

Nell’ambito della Milano Music Week


Domenica 21 novembre ore 11.00
viale Pasubio 5, Milano

Ingresso gratuito

Concerto “Cile 1973”

Musiche di
Frederic Rzewski, 36 Variazioni su “El Pueblo unido jamas serà vencido!” per pianoforte

Con
Andrea Rebaudengo, pianoforte

Andrea Rebaudengo, nato a Pesaro nel 1972, ha studiato pianoforte con Paolo Bordoni, Lazar Berman, Alexander Lonquich, Andrzej Jasinsky e composizione con Danilo Lorenzini. Ha vinto il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale di Pescara 1998 e il terzo premio al Concorso “Robert Schumann” di Zwickau 2000. Si è esibito nelle più importanti istituzioni concertistiche e Festival italiani, nei principali paesi Europei e nelle Americhe. Il suo repertorio è molto vasto, con una particolare predilezione per gli ultimi cento anni di musica. E’ il pianista dell’ensemble Sentieri Selvaggi con il quale si esibisce regolarmente nei principali Festival italiani ed europei. Collabora con importanti musicisti quali Emanuele Arciuli, Danusha Waskiewicz, Cristina Zavalloni , Klaidi Sahatci, Sandro Laffranchini, Fabien Thouand, Simone Beneventi. E’ il pianista di Solo Goldberg Improvisation, con Virgilio Sieni. Insegna al Conservatorio di Milano e tiene seminari al Conservatorio di Lugano.


In collaborazione con 

Condividi