17-12-2019 09:30

Nell’ambito della ricerca di Agenda Open Lab (scopri di più)

Stagione Alternativa 2018/2019


Viviamo in un’epoca in cui prevalgono sentimenti egoistici e conflittuali, frammentazione e polarizzazione dei percorsi di vita, individualizzazione, in una tendenza alla dispersione sociale che appare particolarmente problematica in una società, come quella italiana, che sulla prossimità, sui rapporti di vicinato, sulle reti sociali e su quelle familiari ha costruito i propri modelli sociali e di sviluppo, e poi quelli migratori, in parte quelli di welfare e di cura. È altrettanto utile valutare gli effetti che il Web sta avendo sulle reti sociali sia in termini di sfide – se pensiamo alle communities virtuali in cui velocità, tweet e like sostituiscono qualità, conversazione, amicizia – sia in relazione a segni di recupero e cambiamento che il digitale può avere nel costruire nuove vie di prossimità, proporre forme di convivenza inedite, nutrire desideri, sperimentare forme di reciprocità e scambio di tempo, spazi di attenzione, alimentando una condivisione di risorse che provi a realizzare una dimensione di prossimità che generi protezione, cura di sé, voglia di futuro.


Visita la pagina Agenda Open Lab


 

La Fondazione ti consiglia
pagina 74104\
string(2) "34" string(2) "35" string(2) "34"