09-10-2020 10:00 - 09-10-2020 18:00
Luogo: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli - viale Pasubio 5 Milano

Per partecipare al webinar clicca qui

Aggiungi al calendario


Memoria Europea
Venerdì 9 ottobre
10.00-13.00 / 15.00 – 18.00


In collaborazione con Istituto Ferruccio Parri e Ecole des hautes Etudes en Sciences Sociales

Memoria europea
9 ottobre 2020, ore 10.00-18.00
(10.00-13.00 I sessione; 15.00-18.00 II sessione)
Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Sala Polifunzionale, Viale Pasubio 5

Scarica il programma completo in PDF


Proponiamo un seminario in due sessioni dedicato ai temi della Memoria europea e al ruolo della Storia nell’Europa di oggi.

 


Sessione I


La pubblicazione di Calendario civile europeo. I nodi storici di una costruzione difficile, a cura di Angelo Bolaffi e Guido Crainz (Donzelli) è l’occasione per ripensare l’idea di Europa, ma anche i processi che ne hanno definito la fisionomia, l’immagine, la memoria… La nostra proposta è di considerare la tavola temporale che emerge dalla ricostruzione e dallo schema al centro di Calendario civile europeo. I nodi storici di una costruzione difficile e chiederci:

Su quali principi si tiene un’ipotesi di calendario civile?

Quanto dura un calendario civile?

Un calendario è l’effetto di una memoria che si ha o è la procedura per costruire una memoria?

Questo calendario è normativo? È prescrittivo? È descrittivo?

In relazione a quale “patto” si costruisce?


Sessione II


Un secondo interrogativo che poniamo ai partecipanti al seminario riguarda “l’utilità della storia”, forse anche le piste di lavoro di public history. L’annuncio della cessazione di “le Débat” (Gallimard) da parte del suo fondatore e direttore Pierre Nora, ha riaperto una discussione sul destino delle pubblicazioni periodiche, in particolare quelle di storia (ma nello stesso senso si potrebbero anche aggiungere quei periodici pensati per l’aggiornamento e la discussione culturale, per esempio “Les Temps modernes” di Claude Lanzamann, pubblicazione, sempre di Gallimard, chiusa nel 2018). La dichiarazione di Nora riguarda la caduta di interesse da parte del pubblico (dunque una crisi nella domanda di sapere) cui è corrisposta nel tempo una caduta della circolazione della rivista a numeri che non consentono di considerare ancora utile continuare quella filiera di produzione.
Un seminario in due sessioni dedicato ai temi della memoria europea e al ruolo della storia nell’Europa di oggi.

Scarica il programma completo in PDF


Agenda Open Lab


Con il percorso di ricerca di Agenda Open Lab, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli vuole mettere in rete esponenti dell’università, delle parti sociali e delle istituzioni per interrogarsi sulle vie d’uscita dalla crisi e per individuare le priorità di un’alternativa possibile, oggi più che mai necessaria. Politica e ricerca scientifica; reddito di cittadinanza e occupazione; politiche industriali e sostegno al settore di Ricerca & Sviluppo per l’innovazione; comunità, politiche di coesione e di sviluppo del capitale umano; politiche e soluzioni agli effetti della pandemia su infrastrutture, turismo e trasporti.

Visita il sito di Agenda Open Lab

La Fondazione ti consiglia
pagina 88746\