Per un modello di sviluppo alternativo. A quarant’anni dal Rapporto Brandt
Di Fernando D'Aniello, Domenico Romano,
A cura di Jacopo Perazzoli

Descrizione dell’ebook


A quarant’anni dalla pubblicazione del “Rapporto Brandt”, permane la ragione che spinge la commissione guidata dall’ex cancelliere della Repubblica federale tedesca: individuare un nuovo modello di sviluppo globale capace di coniugare le esigenze dei paesi industrializzati, quelle dei paesi in via di sviluppo, così come di quelli poveri, anche di materie prime. In altri termini, oggi come negli anni Ottanta, si tratta di connettere prospettive differenti con l’obiettivo di individuare una crescita equilibrata. Anche per questo, riscoprire il Rapporto Brandt può diventare un esercizio non agiografico, bensì estremamente utile per gli attori politici e per la sfera pubblica nel suo complesso.


Conosci il curatore


Jacopo Perazzoli è ricercatore dell’area memoria presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, docente a contratto di Contemporary History presso l’Università degli Studi di Milano e redattore della “Rivista storica del socialismo”.


Conosci gli autori


Fernando D’Aniello è dottore di ricerca in Giustizia costituzionale e diritti fondamentali all’Università di Pisa. Vive e lavora a Berlino, città dalla quale è corrispondente per la rivista “Il Mulino”.

Domenico Romano, laureato in scienze politiche, ha lavorato per parlamentari europei e nazionali e per il Consiglio Regionale del Lazio. Attualmente è collaboratore della cattedra di Culture Politiche presso La Sapienza a Roma.

Autore/i: Fernando D'Aniello, Domenico Romano,
Editor: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Luogo di edizione: Milano
Collana: Utopie
Anno di pubblicazione: 2020
Tipo di materiale: Antologia
ISBN: 978-88-6835-384-1
Scarica l'ebook in formato MOBI Per leggere il formato Mobi scarica il software gratuito Kindle Previewer oppure Calibre E-book Management
Scarica l'ebook in formato EPUB Per leggere il formato ePub scarica il software gratuito Adobe Digital Edition.