Disintermediazione e nuove forme di mediazione. Verso una democrazia post-rappresentativa?
Di Cecilia Biancalana

Disintermediazione significa rimozione di un intermediario da una relazione. Sembriamo non avere più bisogno di mediatori: da Amazon a Facebook, le nuove tecnologie permetterebbero, infatti, il collegamento diretto tra domanda e offerta, sia essa economica, politica o informativa. Ma è davvero così, o quello dell’immediatezza è soltanto un mito? Spesso osserviamo, piuttosto che la rimozione di intermediari, l’emergere di nuovi mediatori, magari meno visibili, riconoscibili e responsabili rispetto ai precedenti. Nella cornice della trasformazione e “crisi” delle democrazie rappresentative, questo volume prende in considerazione il mutamento dei partiti, del giornalismo, della rappresentanza degli interessi.

 

Conosci la curatrice


Cecilia Biancalana è ricercatrice nell’area di ricerca Innovazione politica della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e dottoranda in Mutamento sociale e politico presso l’Università di Torino.

Autore/i: Cecilia Biancalana
Editor: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Luogo di edizione: Milano
Collana: Quaderni
Anno di pubblicazione: 2018
Tipo di materiale: Antologia
ISBN: 978-88-6835-282-0