La Grande Trasformazione è un progetto di ricerca e di narrazione didattica che vuole cogliere l’occasione offerta dal centenario della Grande Guerra per fare ricerca sulla storia con uno sguardo rivolto al presente ed al mondo contemporaneo.

La Grande Trasformazione documenta i diversi linguaggi e le modalità nelle quali dall’inizio del Novecento si costituisce e si definisce il concetto di cittadinanza europea. Il progetto nasce dalla felice sinergia attivata con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con la Fondazione Istituto Gramsci Onlus nella realizzazione del progetto Il Risorgimento e la nascita dell’Italia contemporanea (finanziato da un cofinanziamento della Fondazione Cariplo) e abbracciando nuovi partner si presenta come un progetto dai connotati multimediali ed intertestuali, in cui la memoria storica è il punto di partenza per definire una nuova identità europea.

La pace e la guerra come vengono immaginate dai ventenni nel 1913, hanno gli stessi contorni di come le vedono i ventenni  nel 1919 o nel 1931 o ancora nel 1939 alle soglie di una nuova guerra?

Le idee sull’economia che hanno un impiegato di Milano o di Amburgo nel 1900 sono uguali a quelle che hanno i loro figli dieci anni dopo?

La letteratura che legge e le parole che usa un maestro di scuola nel 1913 sono le stesse nel 1925?

E quanto incide il cinema e le immagini nel suo linguaggio? 

La propaganda, gli slogan, le vignette che fanno ridere e riflettere nel 1912 battono sugli stessi tasti di quelle che compaiono nel 1920?

 

pagina 4556\