Il movimento afroamericano

Pannello 1

La grafica delle organizzazioni nere, ma anche della stampa non afroamericana in cui erano rappresentate le figure centrali del movimento nero, faceva largo uso di immagini – vignette e caricature, disegni o fotografie – caratterizzate da un marcato realismo e da moderate stilizzazioni (come nella testata del giornale della Nation of Islam). Il loro tratto prevalente era la estrema leggibilità, evidente nel caso delle due donne – la popolana e la madre pronta a combattere per la propria figlia – tratte da The Black Panther, la cui impronta grafica dominante è quella di Emory Douglas. Nei ritratti si vedono qui Malcolm X, Martin Luther King, Angela Davis, H. Rap Brown e Huey Newton, gli “eroi della razza” del momento. Newton, fondatore del Partito della pantera nera insieme con Bobby Seale, è rappresentato anche nella foto (pubblicata su Ramparts e poi diventata emblematica) del fucile e della lancia, a significare l’unità nella lotta per la liberazione dei neri statunitensi e dei popoli africani, richiamati anche dagli oggetti tradizionali a lato della sedia cerimoniale. Sulla copertina del Seed, giornale underground di Chicago, l’immagine di Fred Hampton – assassinato dalla polizia nel dicembre 1969 – emerge da uno sfondo in cui sono rappresentati i leader rivoluzionari di quegli anni (tra cui Ho Chi Minh) e di una mobilitazione di popolo.

Guarda la photogallery

Per iniziare la visita alla mostra virtuale, basta cliccare su una delle immagini che seguono. Potete procedere nell’ordine consigliato oppure visualizzare i singoli oggetti.


La Polonia di Solidarność
La nuova frontiera americana
Cile 1973
Mostra Russia