26-02-2019 18:30
Luogo: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli - Viale Pasubio 5, Milano

Stagione Capitale 2018/2019 \ Ripensare Politica e Politiche


Il ciclo d’incontri What is Left / What is Right


Sinistra e destra sono categorie ancora ampiamente utilizzate per orientarsi nel dibattito pubblico e inquadrare i fenomeni politici. Eppure, non sempre riescono a essere esaustive nel disegnare le linee di frattura sui temi caldi della politica.

Sinistra e destra hanno ancora senso? Sono utili per interpretare i nuovi fenomeni politici? Possono ancora essere un riferimento e un elemento di schieramento sulle sfide cui siamo chiamati a rispondere in termini di cittadinanza, diritti civili, inclusione sociale e integrazione europea?

Il ciclo di talk What is Left / What is Right vuole offrire una definizione di sinistra e di destra nel XXI secolo, facendo incontrare i cittadini con personalità rilevanti della politica e della cultura europea e internazionale.

In vista dell’appuntamento delle Elezioni Europee 2019, dal 23 al 26 maggio, il confronto verterà in particolare sulle idee relative al futuro dell’Europa, tra europeismo e antieuropeismo.


Il primo appuntamento: e se il populismo fosse di sinistra?


Nel linguaggio giornalistico e nel dibattito pubblico si fa spesso riferimento al populismo come un fenomeno di destra o attinente all’antipolitica. Chantal Mouffe propone una lettura alternativa per declinare il populismo a sinistra, per una terza proposta che non sia né apparentabile a quella neoliberista né a quella xenofoba. Il primo appuntamento di What is left/What is right, un ciclo che indaga la ridefinizione delle tradizionali famiglie politiche di “destra” e “sinistra”, alla luce dell’antinomia europeismo/euroscetticismo e in vista delle elezioni europee.

 

Lecture di Chantal Mouffe, University of Westminister, London
Intervento di Samuele Mazzolini, Senso Comune
A cura di Gad Lerner, Giornalista

In collaborazione con Senso Comune

La Fondazione ti consiglia
pagina 47405\