15-01-2018 14:00
> CLICCA QUI PER LEGGERE IL BANDO 
 
> SCARICA IL MODULO D’ISCRIZIONE

 

L’area di ricerca “Cittadinanza europea” è l’ambito di lavoro che la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli dedica allo studio e all’indagine delle trasformazioni storiche e sociali che si sono avviate nel corso del Novecento e che ancora segnano e influenzano il tempo presente nello spazio europeo. L’approccio di lavoro è quello di guardare alla storia che nasce con una forte vocazione a farsi pubblica, a interessarsi alle grandi questioni collettive, a farsi carico della ricerca delle risorse culturali che ogni comunità pone a proprio fondamento, per farne uno snodo di riflessione condivisa all’interno delle comunità stesse.

Partendo dalla constatazione che l’Europa si è configurata, nel corso dell’età contemporanea, come spazio di sperimentazione e promozione di percorsi di inclusione, di partecipazione, di cittadinanza attiva e di affermazione di diritti, l’area intende farsi carico di un approfondimento specifico sull’evoluzione storica di tali percorsi nel Novecento.Seguendo questa direzione, nell’arco del 2018 l’area “Cittadinanza europea” sarà impegnata in modo particolare nelle attività legate al 50° anniversario del Sessantotto, anno cruciale per lo studio del Novecento che vede molti soggetti marginali fino a quel momento, iniziare ad occupare l’agorà pubblica e marcarla con propri linguaggi e con una visione specifica del loro vissuto.

 

Le attività del borsista saranno inserite nell’ambito delle iniziative di ricerca, divulgazione e confronto pubblico promosse entro l’area di ricerca “Cittadinanza europea” e consisteranno principalmente in:

 

  1. rassegna della letteratura e dello stato dell’arte della ricerca disponibile sui temi trattati a livello nazionale e internazionale;
  1. ricerca sulle radici storiche dei fenomeni indagati a partire dalla documentazione presente nel patrimonio documentale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli;
  1. identificazione delle problematiche chiave (key questions) che caratterizzano lo scenario tematico entro il quale le ricerche si collocano; si sottolinea, in questo caso, la necessità, da parte del ricercatore, di sviluppare domande di ricerca che sappiano proporre una lettura critica dei fenomeni, analizzando le implicazioni delle varie accezioni di questi, arrivando a proporne interpretazioni supportate dall’evidenza;
  1. identificazione dei centri di interesse intesi come stakeholder e poli di ricerca e pratica che costituiscono la rete di soggetti attivi sui temi presidiati dall’area di ricerca, al fine di stabilire network e relazioni che integrino l’expertise e l’approccio di ricerca proprio della Fondazione G. Feltrinelli e di sviluppare congiuntamente strategie di scambio e co- produzione.
  1. ricerca sul campo utile alla mappatura di casi studio su scala nazionale ed internazionale;
  1. monitoraggio costante del dibattito nazionale e internazionale sui temi oggetto del presente bando;
  1. sviluppo di proposte progettuali in risposta a bandi istituzionali e non, call for proposal e input di partner e stakeholder di riferimento per la Fondazione G. Feltrinelli;
  1. produzione editoriale e di comunicazione, quest’ultima dedicata alla produzione di output multimediali sulle pagine web della Fondazione e all’alimentazione dei suoi canali social;
  1. produzione divulgativa da realizzarsi attraverso la collaborazione alla realizzazione del palinsesto di iniziative previste nel quadro della Stagione Ribelle;
  1. concorso alla produzione di percorsi didattici sviluppati a partire dai temi sviluppati nel corso della ricerca.

 

L’incarico:

–        ha il valore di 14.000 Euro (al lordo delle ritenute fiscali e previdenziali previste dalla legge);

–        è della durata di n. 11 mesi a partire da metà gennaio 2018;

–        a livello contrattuale è inquadrato come una borsa di studio;

–        è destinato a un lavoro di ricerca, da svolgersi prevalentemente (almeno 3 giorni alla settimana) presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in viale Pasubio 5 a Milano;

–        l’assegnatario dell’incarico potrà effettuare contemporaneamente altre attività, retribuite o meno, purché compatibili con l’adempimento del programma di ricerca e con gli impegni di presenza di cui al punto precedente;

–        è erogato in rate bimestrali posticipate. Qualora l’assegnatario non prosegua l’attività prevista dal programma di ricerca senza giustificato motivo o si renda responsabile di gravi e ripetute mancanze, potrà essere disposta la risoluzione del contratto.

 

Le domande dovranno pervenire alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli esclusivamente via email all’indirizzo ricerca@fondazionefeltrinelli.it entro le ore 14.00 di lunedì 15 gennaio 2018 indicando nell’oggetto “Candidatura: 900 la stagione dei Diritti”

La Fondazione ti consiglia
pagina 38729\