03-10-2017 14:30
Luogo: Viale Pasubio 5, Milano

Area di ricerca: Globalizzazione e sostenibilità
Ciclo d’incontri: Un’economia che verrà
Percorso tematico: Equità e sviluppo

Ingresso libero fino a esaurimento posti

In collaborazione con Banca Prossima, primo appuntamento del ciclo di incontri Un’economia che verrà, un percorso di approfondimenti sul futuro del rapporto tra economia e società.

Stiamo vivendo una trasformazione strutturale che sta progressivamente modificando le nostre abitudini, i nostri modelli economici e i nostri comportamenti sociali. Assistiamo all’emergere di un’economia ”altra” nella quale istanze civiche e sociali valorizzano aspetti relazionali utili a coniugare sviluppo economico e progresso sociale, consumi e sostenibilità ambientale. Su questo sfondo il programma di Un’Economia che verrà si focalizza sull’analisi dell’evoluzione dell’Economia Sociale, sull’innovazione istituzionale e organizzativa, sulle politiche a impatto sociale e sulla valorizzazione di patrimoni materiali e immateriali delle comunità. Per il quadro d’interessi relativo all’Economia Sociale, la costruzione di una cultura condivisa che ha radici nella storia ma che guarda agli orizzonti futuri è un’azione necessaria alla promozione di opportunità diffuse, basate sull’interscambio tra istituzioni finanziarie, enti pubblici, nuove imprese e cittadinanza.

Riflettere sull’Economia Sociale è importante e contingente rispetto alle sfide che la nostra società sta affrontando. Un sfida generale è sicuramente relativa al compito che l’Economia Sociale è chiamata ad affrontare nelle grandi trasformazioni del futuro: come saranno ridefiniti i perimetri dell’Economia Sociale per garantire benessere ai cittadini e rispondere alla domande emergenti di politiche sociali nei settori particolarmente interessati dai processi d’innovazione organizzativa: dalla cultura alla salute pubblica fino alla finanza d’impatto.

Nella prima giornata dell’iniziativa, che si terrà in Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, viale Pasubio 5, Milano, il giorno 3 Ottobre 2017, si ripercorrerà la storia dell’economia sociale e il contributo del settore alla crescita economica. Il no-profit, la cooperazione e l’impresa sociale hanno contribuito in diversi modi nel plasmare le istituzioni e i contesti culturali e sociali, rappresentando un luogo di confronto tra il servizio pubblico e le forme d’imprenditorialità privata. Durante l’incontro verranno osservati e ripercorsi gli orizzonti di sviluppo e le politiche sperimentate, le geografie e le esperienze d’innovazione attraversate dal settore in Italia ed in Europa.

Partecipano
Giuliano AMATO
Marco MORGANTI
Ermes RONCHI

modera
Marco PANARA Giornalista

 

Per aggiornamenti e informazioni: www.fondazionefeltrinelli.it

 


Ermes Ronchi
Fra Ermes Ronchi è frate dell’Ordine dei Servi di Maria. Nato a Racchiuso di Attimis (Udine) nel 1947, ha compiuto gli studi di teologia alla Pontificia facoltà teologica «Marianum » di Roma, approfonditi poi all’Institut Catholique de Paris, e ha studiato antropologia culturale alla Sorbona. Ha diretto per molti anni il Centro Culturale Corsia dei Servi, presso il Convento di San Carlo a Milano, ed è docente di estetica teologica al «Marianum». Scrittore fine e sensibile su temi spirituali e biblici, collabora con diversi giornali e riviste (molto apprezzati i suoi commenti ai vangeli sull’«Avvenire») ed è autore di numerosi libri, tradotti in varie lingue. Dal 2009 al 2014 ha curato (con Marina Marcolini) il commento al Vangelo della domenica per la trasmissione televisiva “A sua immagine” su Rai 1. Nel marzo del 2016, su incarico di papa Francesco, ha temuto le meditazioni degli esercizi spirituali alla Curia romana.

 

Giuliano Amato
Professore emerito all’IUE di Fiesole e alla Sapienza di Roma, membro del Parlamento per 18 anni, Ministro dell’Interno, due volte Ministro del Tesoro e due volte Presidente del Consiglio, ha anche presieduto la Commissione Internazionale sui Balcani nel 2003-2005 ed è stato Vice Presidente della Convenzione sul futuro d’Europa nel 2002-2003. Honorary Fellow dell’ American Academy of Ai·ts and Sciences e già Presidente della Scuola Superiore S.Anna e dell’Istituto Treccani, è attualmente giudice della Corte Costituzionale. Ha scritto libri e articoli su antitrust, libetià individuali, forma di governo, integrazione europea e su vari temi politici.

 

Marco Morganti
Marco Morganti (Macerata, 1959). Si laurea in Filologia rinascimentale a Firenze nel 1983. Per nove anni è nel Gruppo Editoriale Giunti, dal 1997 come Segretario Generale del Gruppo e Amministratore Delegato della società di consulenza e sviluppo Giunti Consulting. Nel 2000 viene chiamato in Poste Italiane ad occuparsi di progetti culturali e sociali. Nel 2003 entra in Banca Intesa sviluppando progetti sociali di accesso al credito e dando vita, il 5 novembre 2007, a Banca Prossima. Ricopre numerosi incarichi in board e comitati scientifici di organizzazioni del Terzo settore.

La Fondazione ti consiglia
pagina 35918\