Anna Simone

Università Roma Tre

Anna Simone insegna Sociologia giuridica della devianza e del mutamento sociale presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Roma 3 e Sociologia Generale presso il Dipartimento di Studi Umanistici. Ha svolto numerose ricerche sulle migrazioni internazionali, in particolare sul movimento francese dei Sans Papiers, sui CIE e sul lavoro domestico delle colf e delle badanti, sugli effetti paradossali delle cosiddette società del rischio e dell’insicurezza. Negli anni più recenti ha studiato il rapporto che intercorre tra costruzione  della norma sociale, norma giuridica e corpo, con un’attenzione particolare ai corpi delle donne e le società neoliberiste. Tra le pubblicazioni più recenti: I corpi del reato. Sessualità e sicurezza nelle società del rischio, Milano, Mimesis, 2010; Sessismo democratico. L’uso strumentale delle donne nel neo-liberismo, Milano, Mimesis, 2012; Suicidi. Studio sulla condizione umana nella crisi, Milano, Mimesis 2014; I talenti delle donne. L’intelligenza femminile al lavoro, Torino, Einaudi 2014; La società della prestazione (con Federico Chicchi), Roma, Ediesse 2017; Rappresentare il diritto e la giustizia nella modernità. Universi simbolici, iconografia, mutamento sociale, Milano, Mimesis 2017; Femminismo Giuridico. Teorie e Problemi, Mondadori, Milano 2019. Coordina il modulo Diritto, Diritti Giustizia all’interno del Master in Studi e Politiche di Genere dell’Università di Roma 3 e svolge numerose conferenze in Atenei italiani ed esteri. Ha scritto su Il Manifesto, Alfabeta, Il lavoro culturale e molte altre riviste.